I pilastri della terra – The Pillars of the Earth in edicola e in DVD

di Fernanda Moneta

I pilastri della terra

Dura 480 minuti, 8 episodi suddivisi su quattro settimane, tre, se si considera che questo martedì è prevista la seconda uscita e la prima è già in edicola.

Sarò infantile, ma mi piace l’effetto che fa su di me l’attendere che esca la prossima puntata di una serie tv in dvd. Un piacere che mi rimanda all’infanzia, quando la tv mandava in onda gli sceneggiati una volta a settimana e per i ragazzi esistevano solo Topolino, Il Corriere dei Piccoli e la settimana enigmistica.

Ho già vissuto questa avventura con l’uscita dei dvd di Maigret con Gino Cervi e sto vivendo quella per i Pilastri della Terra. Il libro di Ken Follet (a cui non si può non aggiungere Mondo senza fine) non può mancare in ogni biblioteca contemporanea che si rispetti. Oltre al piacere della lettura, chiarisce cosa sono corporazioni e sistema corporativistico, come sono nati, con che funzione e con che congeniti difetti. Il libro contiene una mappa segreta verso il futuro dell’umanità in un minimo di 14 milioni di copie vendute in tutto il mondo.

Facciamo un calcolo: 1 euro a copia (minimo) per 14 milioni di copie, più i diritti per la trasposizione cinematografica, uguale: un autore libero di scrivere ciò che vuole per tutto il resto della sua vita.

La trasposizione televisiva, prodotta da Ridley e Tony Scott, lunga 8 ore e costata 40 milioni di dollari è ambientata nell’Inghilterra del XII secolo, attorno alla costruzione di una maestosa cattedrale a Kingsbridge, in un arco temporale di 50 anni, progetto che scatena una feroce guerra di potere, perché, come ha spiegato lo stesso Follett “per ciascun personaggio essa è il simbolo di una diversa aspirazione”.

Nel cast spicca la partecipazione straordinaria di Donald Sutherland (canadese) e quella dello stesso Ken Follett. Il racconto ha inizio in un momento particolarmente delicato in cui l’Inghilterra è allo sbando dopo la morte sospetta del legittimo re e la conseguente lotta per la successione. Gli intrighi, lotte di potere, passioni nascoste e guerre di religione, si snodano rispettando solo in parte la struttura del romanzo, ma non potrebbe essere che così. Tradurre 1030 pagine in 8 ore è di per sè un’impresa.

I pilastri della terra – The Pillars of the Earth di Sergio Mimica-Gezzan.

Con Ian McShane, Matthew MacFadyen, Sarah Parish, Eddie Redmayne, Hayley Atwell, Natalia Wörner, Tony Curran, Gotz Otto, David Bark-Jones, Anatole Taubman, Jody Halse, Sam Claflin, David Oakes, Liam Garrigan, Donald Sutherland, Gordon Pinsent, Rufus Sewell, Clive Wood, Alison Pill, Kate Dickie, Skye Bennett, Sidney Johnston, Matt Devere, Freddie Boath, Lisa Millett, Istvan Szori, Robert Bathurst, John Pielmeier.
Germania, Canada 2010.

Prossime uscite nelle edicole italiane: martedì 18, 25 gennaio e 1 febbraio.


Pubblicato su: Art a part of cult(ure)
ISSN: 281-4760
Data: 19 gennaio 2011

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...