La strana cop(p)ia

di Fernanda Moneta

TC1L’anno scorso, il 29 giugno 2007, il pubblico che era allo Spazio Zip di Frascati (via Mamiani 6) per LA MATTINA LA GENTE LAVORA, happening degli allievi del Corso di Regia dell’Accademia di Belle Arti di Roma, ha potuto assistere (tra l’altro) alla performance-installazione di Francesca Sanna: due enormi e tondeggianti tette rosa con capezzoli in rosa più scuro, che venivano fatte esplodere dall’artista e vomitavano chili di caramelle e coriandoli pink sul pubblico. Tra gli altri, c’era il Sindaco della città e l’allora Assessore alla Cultura. Da parte mia, come docente e/o “mandante” dell’evento, l’ho vista nascere e crescere sotto i miei occhi, questa installazione davvero oltre. Poi, abbiamo girato e montato un video documentario.

Ci siamo anche presentati alla selezione del Premio Nazionale delle Arti, arrivando in finale (catalogo pubblicato da Gangemi Editore, Milano) e solo dopo questo abbiamo inviato il nostro video in Cina, tramite colleghe docenti che erano lì per uno scambio culturale inter-Accademie, e alcuni allievi, lì per una sorta di Erasmus, tra cui un’altra performer della stessa manifestazione del 29 giugno 2007, che si era preparata al concorso indetto per selezionare chi andava in Cina e chi no, sul mio libro Tecnocin@, edito da Costa & Nolan agli inizi del 2007, dove a lungo si parla del 798 di Pechino.

Dopo – sottolineo i tempi! – studenti e artisti cinesi sono venuti in visita a Roma in Accademia di Belle Arti, dove sono titolare della Cattedra di Regia (appunto). Una di loro, originaria di Shangai, proprio questo luglio ha superato il mio esame con un documentario sul recente terremoto.

TCPer farla breve, il 4 Luglio 2008, a Roma, a pag. 12 del free press 24minuti, quotidiano pomeridiano del gruppo Il Sole 24 ore, è uscita la foto di un’istallazione in atto al 798: similissime enormi tette rosa, uguali nella forma e nei colori (i capezzoli sono dello stesso identico rosa più scuro).

Mi chiedo se a firmare l’installazione pechinese sia la stessa autrice italiana (in Cina senza dirlo?!) oppure se l’installazione fotografata sia stata scattata prima del 29 giugno 2007… Altrimenti che… Strana co(p)pia!

Le foto ritraggono l’installazione e l’azione di Francesca Sanna e, per comparare, l’opera dell’artista cinese pubblicata su: http://www.24minuti.ilsole24ore.com/pdf/24Minuti-Milano- 2008-07-04.pdf


Pubblicato su: Art a part of cult(ure)
ISSN: 281-4760
Data: 10 luglio 2008

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...