Come attraversare indenni il clima natalizio del 2009

di Fernanda Moneta

carrello

La cosa più atroce da sopportare in questi giorni non è la mancanza di danaro. Quella è un fatto comune a tutti e in effetti, è vero, mal comune mezzo gaudio. La cosa più brutta è che, in cerca di un’idea per un regalo anche piccolo, si gira per i negozi e si riconosce la merce già esposta l’anno scorso, già scartata dai nostri acquisti perché non ci piaceva. Poche le idee anche in libreria, dove le proposte migliori, siccome Dan Brown e Marco Buticchi sono usciti da un pezzo, restano l’Oroscopo 2010 di Paolo Fox e 365 risposte per realizzare i tuoi desideri. Il primo che avevo, di desiderio, e cioè di non buttare 14.00 euro in un libro inutile è stato esaudito solo a metà: il contenuto è discutibile, se proprio uno ama parlare per parlare, in compenso copertina e grafica sono molto natalizi. Sul tavolino in salotto il libro fa la sua degna figura. Speriamo che nessuno dei miei ospiti abbia l’idea di leggerne una frase. Comunque, se pensate di regalare libri, meglio cercarli in rete. Siete seguiti (se le faq non bastano) da persone che i libri sanno cosa sono e soprattutto sanno cosa sono i clienti. A Roma, in certi negozi e grandi magazzini di ogni livello, c’è una strana abitudine: dar per scontato che chi entra voglia rubare. Potreste entrare nudi come vermi: i sorveglianti vi seguirebbero a ruota. Al limite del mobbing. Meno male che in un conato d’onestà, il responsabile di non so che ufficio che si occupa dei furti nei negozi, ha detto al telegiornale che buona parte la si deve ai dipendenti stessi. Chissà, andando a indagare, se si potrebbe magari scoprire che la maggior parte di quei dipendenti non è in regola, è sottopagata o magari è assunta (si fa per dire) con un contratto di formazione ma ha 30 anni, una laurea e una specializzazione… Oltre le librerie supermercato, in generale, l’ambiente esterno dell’ultimo (evviva) mese del 2009, tenta di abbattere il nostro morale.

Non mi piace vedere un padre di 50 anni, con segni visibili da depresione da cassa integrazione, con moglie di 30 e bambino di 10 che fa la spesa “grossa” al discount. La gente che vuole lavorare, dovrebbe avere il diritto di farlo. A maggior ragione se in tv da un paio d’anni c’è una campagna mediatica contro i fannulloni. Uno si sente “cornuto e mazziato”. Se caccia deve essere, apriamo quella ai posti di lavoro. C’è una trasmissione sola in tv che aiuta la gente a trovarlo: mettiamo rubriche di questo tipo in trasmissioni popolari come Mezzogiorno in famiglia. Autori tv: questo Natale vi sto regalando un’idea. Fosse stato un anno qualsiasi, di quelli prima del passaggio al digitale terrestre, vi avrei consigliato di comprare 20 dvd e chiudervi in casa fino al 3 gennaio. Ma il decoder ha tolto spontaneità anche a questo atto semplice che era infilare un film e vederselo. Togli la scart, metti la scart: quest’azione alla Karate Kid, alla fine fa passar la voglia.

Per limitare i danni allo spirito, quest’anno è meglio una terapia d’urto.
Comprate un po’ di dolciumi e/o una bella bottiglietta d’acqua (se siete a dieta fissa) e chiudetevi al cinema.
Se poi non avete i soldi per il biglietto e siete a Roma: tenete d’occhio La casa del cinema. Ci sono sempre proiezioni gratis.
La sala cinematografica accoglie tutti e consola: è il suo bello.

Programmazione al Cinema Aquila:

Moon
di Duncan Jones, con S. Rockwell, D. McEligott, K. Scodelario, Gran Bretagna 2009, durata: 1h e 37’
Chi se non il figlio dell’autore del capolavoro di pop-music kubrickiana “Space Oddity” (David Bowie, e chi se no?), poteva riportare sullo schermo la “felpata” fanta-coscienza che tanto ci emozionò nei 70s?

Proiezioni:
Da Venerdì a Martedì: ore 20:00, ore 22:30. Mercoledì: ore 18:30, ore 22:30.
Giovedì il film non verrà programmato.

Piovono polpette
di Phil Lord & Chris Miller, USA 2009, durata: 1h e 30′
Sconfiggere la fame nel mondo è il sogno di ogni uomo di scienza. Ma come ti metti se dal cielo arrivano cicloni di spaghetti e polpette giganti
grondanti sugo? Al regista di “Shrek 3′′ l’ardua sentenza!
CANDIDATO AL GOLDEN GLOBE COME MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE Proiezioni:
Mercoledì: ore 16:00, ore 18:00, ore 20:00, ore 22:30.
Giovedì : ore 16:00, ore 18:00

A Serious Man
di Joel & Ethan Coen, con M. Stuhlbarg, R. Kind, F. Melamed
USA/Gran Bretagna/Francia 2009, durata: 1h e 45’
Per la prima volta gli autori de “Il grande Lebowski” e “Non è un paese per vecchi” si dedicano a un po’ di sano autobiografismo ed affrontano un genere super-classico: la commedia ebraico statunitense.
Proiezioni:
Da Venerdì a Martedì: ore 16:00, ore 18:15, ore 20:30, ore 22:30. Mercoledì: ore 16:00, ore 18:15, ore 20:30
Giovedì: ore 16:00, ore 18:15
Proiezioni speciali per la rassegna Cinemamme:
Venerdì ore 11.30
Martedì ore 18.15

Planet 51
di Jorge Blanco & Javier Abad
Spagna/Gran Bretagna/USA 2009, durata: 1h e 31′
La risposta spagnola allo strapotere statunitense e nipponico in fatto d’animazione: un terrestre atterra su un pianeta alieno e trova l’America degli anni ’50 dipinta di verde e con le antenne!
Proiezioni:
Da Venerdì a Martedì: ore 16:00, ore 18:00.
Da Mercoledì a Giovedì: ore 16:00

Prossimamente: CONSIGLIATISSIMI:

Sherlock Holmes
di Guy Ritchie, con R. Downey Jr, J. Law, R. McAdams, USA/Australia/Gran Bretagna 2009, durata: 2h e 8’
Holmes & Watson versione nuovo millennio! Vederli così sexy e muscolari sbalordisce ma il talento di Downey Jr. e Law garantisce brividi di classe! Al timone il folle londinese che sposo Mrs. Ciccone.
CANDIDATO AL GOLDEN GLOBE PER IL MIGLIOR ATTORE BRILLANTE
dal 25 dicembre

Avatar (3-D)
di James Cameron, con S. Worthington, S. Weaver, Z. Saldana, USA 2009, durata: 2h e 42’
A 12 anni da quel “Titanic” che battè tutti i record d’incasso, “Jim” torna a confermare il suo status di “re del mondo” con un film che cambierà la percezione stessa che abbiamo del cinema.
CANDIDATO A 4 GOLDEN GLOBES
dal 15 gennaio


Pubblicato su: Art a part of cult(ure)
ISSN: 281-4760
Data: 20 dicembre 2009

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...