Il cinema senza coppola. Documentaristi italiani verso il punto di svolta o al punto e basta?

di Fernanda Moneta Di comunicati stampa di questi tempi ne arrivano tanti, spesso più di tipo sindacale che informativo-promozionale. Questo che mi arriva da Doc/it, che è l’associazione che riunisce tutti o quasi i documentaristi italiani, è particolarmente ricco di informazioni utili a capire, a chi crede che fare il cinema sia tutto rose e … Leggi tutto Il cinema senza coppola. Documentaristi italiani verso il punto di svolta o al punto e basta?

Et in terra pax. Percorsi di Cinema in rete e alla Casa del Cinema di Roma

di Fernanda Moneta Mercoledì 30 novembre alle ore 16,00 alla Casa del Cinema, l’ANAC (Associazione Nazionale Autori Cinematografici) presenta il film Et in terra pax di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini. Et in terra pax è ambientato nella periferia romana, nella quale si snodano tre storie parallele successivamente legate tra loro dal filo rosso della … Leggi tutto Et in terra pax. Percorsi di Cinema in rete e alla Casa del Cinema di Roma

La chicca di Massimo Boldi, ovvero: la profondità del comico

di Fernanda Moneta Parte mercoledì 7 ottobre la rassegna che Cineteca Italiana ha potuto organizzare grazie al prezioso contributo di Massimo Boldi, il notissimo comico che si scopre essere uno dei maggior collezionisti di film in pellicola del nostro Paese. In circa trent’anni di ricerche e acquisizioni, Massimo Boldi è riuscito a recuperare circa 400 … Leggi tutto La chicca di Massimo Boldi, ovvero: la profondità del comico

di Fernanda Moneta Dal 7 al 9 maggio, tra Firenze, Roma e Tuscania, si svolgerà la prima edizione della rassegna cinematografica Film Spray, organizzata e promossa dall’Istituto Lorenzo de’ Medici, scuola privata con sede a Firenze. La manifestazione presenterà dieci lungometraggi e cinque cortometraggi “invisibili”. I titoli dei lungometraggi: Cover Boy. Come l’Ombra. Il giorno, … Leggi tutto

Guerra fredda digitale: cambia la filiera cinematografica. E gli autori?

di Fernanda Moneta Come la televisione, anche l’industria cinematografica si sta riconvertendo in digitale. Questo è già noto per quello che riguarda buona parte dei sistemi di produzione (animazione 3D, effetti speciali, montaggio, suono) o la presenza a vario titolo del cinema in rete. La notizia è che il sistema di fruizione più classico, quello … Leggi tutto Guerra fredda digitale: cambia la filiera cinematografica. E gli autori?

Tecnocin@: new documentary movement tra realismo cinico e maoismo

di Fernanda Moneta In Cina, lo Stato controlla ogni arte, dalla prima alla settima, essendone l’unico finanziatore e controllando produzione, distribuzione e comunicazione e chi dall’estero arriva in Cina per occuparsi di arte lo fa in primis perché è un affare, in secundis per motivi politici. Per le fonti ufficiali cinesi, il New Documentary Movement … Leggi tutto Tecnocin@: new documentary movement tra realismo cinico e maoismo